Approccio

L’ Approccio Cognitivo Zooantropologico riconosce al cane una mente e la capacità di porsi nel mondo in maniera attiva ed elaborativa; il suo comportamento è quindi espressione della suo stato mentale e non un riflesso o una risposta agli stimoli che lo circondano.

Attribuisce inoltre molta importanza al rapporto uomo-animale intervenendo sulla relazione, attraverso la relazione e per la relazione.

Diversamente dagli approcci di addestramento classico, che hanno sviluppato strategie basate sull’inibizione e sul controllo, i nostri educatori ed istruttori insegnano al cane ad essere competente, capace di autoregolarsi, di leggere le situazioni in cui si trova e di trovare il proprio spazio nel mondo.