Il Cane: Carnivoro, Predatore, Animale Sociale


Il cane è un carnivoroè un predatore, è un animale sociale.

Ogni volta che pensiamo di condividere la vita con un cane dobbiamo avere ben presenti queste e altre “definizioni”. Dobbiamo ricordarci che nel momento in cui un cane diventa il “ nostro” cane, noi diventiamo la “sua” persona. Sarà una relazione in cui saremo per sempre l’uno per l’altro e solo conoscere l’altro ci permette di rispettarne i bisogni e la libertà.

Essere un carnivoro – anche se non in senso stretto – vuol dire che il cane si è evoluto fisiologicamente per mangiare soprattutto carne. Non starò qui a parlare delle diverse tipologie di diete presenti sul mercato ma mi chiedo: se conosco il cane e le sue caratteristiche e se le accetto e le rispetto, come faccio a proporgli una dieta vegetariana? (a meno che non ci siano motivazioni di salute!)

Essere un predatore vuol dire che la motivazione predatoria c’è e che tutti i cani, chi più chi meno, sono dei cacciatori. Perché dunque vietargli di sentire e vivere delle tracce? Perchè arrabbiarsi se scavano buche nel giardino? E perché considerarli “ cattivi” se cacciano? È bene far sì che accettino come famiglia (nei limiti del possibile) alcune specie animali con le quali conviveranno ma se noi da cuccioli non gli diamo la possibilità di avere una buona socializzazione secondaria perché fargliene una colpa?

Essere un animale sociale vuol dire “vivere insieme e fare insieme”. Un cane che vive solo in giardino, seppur grande, come fa a “vivere insieme ed a fare insieme”? E un cane che vive in appartamento e resta solo 18 ore al giorno?

L’universo dei cani è pressoché infinito. Esistono razze con assetti motivazionali ed emozionali ben precisi e, in più, ogni individuo è un mondo a sé. Ed essere consapevoli delle caratteristiche base di questo animale e essere congrui con tali caratteristiche è la base per cominciare una storia insieme ad un cane.

Elisabetta Elianto